Trattamento ortodontico, quando iniziare? I consigli della SIDO

22 febbraio 2024

Trattamento ortodontico, quando iniziare? I consigli della SIDO

Trattamento ortodontico, quando iniziare? I consigli della SIDO

L’ ortodonzia, soprattutto quando si tratta di piccoli pazienti, è fondamentale per intercettare tempestivamente possibili disturbi che possono interferire in una sana crescita ossea e dentale, con serie ripercussioni nell’età adulta.

Educare a una corretta e costante igiene orale è importante. Ma non basta per prendersi veramente cura del sorriso dei bambini.

 

Giocare d’anticipo, ancora una volta, è la giusta strategia. Mettendo in agenda un controllo specialistico. Ma quando e a chi rivolgersi? Per un genitore, infatti, non è sempre facile valutare tempistiche e differenze tra un dentista e un ortodontista pediatrico. Per questo la Società Italiana di Ortodonzia, SIDO, ha deciso di fare chiarezza.

E’ importante portare i bambini dal dentista il prima possibile

«Quando inizia la prevenzione? Inizia da molto lontano – spiegano gli ortodontisti pediatrici di SIDO – nel grembo della mamma, dove i comportamenti virtuosi dei genitori sono già il primo seme per una crescita armoniosa della bocca. Quindi è importante portare i bambini dal dentista il prima possibile, per ‘fare diagnosi’ precoce di problemi sia legati alla carie dentale, sia legati a difetti di sviluppo della crescita di ossa e denti, ovvero le malocclusioni».

Trattamento ortodontico, quando iniziare? I consigli della SIDO

Dentista & Ortodontista

«E’ importante far conoscere al bambino – proseguono gli esperti della SIDO –  i due principali attori che lo seguiranno nel suo percorso di salute: il dentista pediatrico, che si occuperà di prevenire e curare la patologia cariosa e l’ortodontista pediatrico, a cui è riservato il compito di monitorare la crescita e lo sviluppo di tutta la bocca».

Una gestione integrata della salute orale è fondamentale

«Ogni problema ha la sua età giusta per essere corretto – concludono gli ortodontisti pediatrici della SIDO – alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, mentre per altre situazioni è più conveniente la correzione verso i 12/13 anni. In questo quadro risulta fondamentale che le figure che si occupano del piccolo paziente, l’odontoiatra pediatrico e l’ortodontista, collaborino per una gestione integrata della saluta orale, o ancora meglio, che queste due specialità coabitino nello stesso professionista».

Foto: Pixabay, Unsplash