Latte materno, così prezioso eppure ancora poco studiato

4 aprile 2023

Latte materno, così prezioso eppure ancora poco studiato

latte materno

Il latte materno nonostante svolga ruolo importante per il sostentamento della nostra specie è ancora oggetto di pochi studi. Per questo è stato inaugurato l’Human Milk Institute all’UC San Diego, interamente dedicato a questo elemento fondamentale della nutrizione umana. Il latte materno secondo The American Academy of Pediatrics, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Unicef dovrebbe essere l’unico alimento dato ai bambini nei primi sei mesi di vita.

 

Numerosi studi hanno trovato ampie correlazioni tra una dieta a base di latte materno e benefici, soprattutto in termini di salute, sin dalla prima infanzia tra cui la riduzione del rischio di obesità, malattie cardiovascolari, leucemia infantile e persino la sindrome della morte improvvisa del lattante. Sebbene molti bambini ricevono il latte attraverso l’allattamento al seno, i benefici sono ugualmente validi se viene dato con il biberon o un sondino.

Inoltre, non è necessario che il latte provenga da un genitore biologico. A differenza del sangue o del midollo osseo, nel latte materno donato non ci sono marcatori biologici che limitano chi può riceverlo.

Decodificare le complessità del latte materno è essenziale.

latte materno

I tre componenti principali del nuovo Istituto sono il laboratorio, il Mother-Milk-Infant Center of Research Excellence; la UC Health Milk Bank, che l’anno scorso ha distribuito 200.000 once di latte materno donato e lo Human Milk Research Biorepository, che contiene più di 50.000 campioni di latte donato da utilizzare per la ricerca scientifica.

 

«Decodificare le complessità del latte materno e analizzare gli effetti di nuovi farmaci, malattie e vaccini è essenziale. In assenza di preziose informazioni, le donne quasi sempre scelgono di non allattare o di non assumere un farmaco necessario. E questo non è ottimale né per loro né per il bambino. Tra gli obiettivi a lungo termine del nostro Istituto c’è la creazione della specializzazione per l’allattamento» spiega Christina Chambers, co direttore dell’Human Milk Institute.

Foto: Unsplash