Diabete e cattiva alimentazione, sono i giovani più a rischio. In tutto il mondo

19 aprile 2023

Diabete e cattiva alimentazione, sono i giovani più a rischio. In tutto il mondo

cattiva alimentazione e diabete di tipo 2

I ricercatori della Tufts University hanno messo sul banco degli imputati la cattiva alimentazione ritenendola in gran parte responsabile di oltre 14 milioni di casi di diabete di tipo 2 in tutto il mondo. Lo studio, che ha messo a confronto dati dal 1990 al 2018, è stato pubblicato su Nature Medicine.

 

Degli 11 fattori alimentari presi in considerazione, tre hanno contribuito in misura maggiore sull’aumento di casi di diabete di tipo 2 in tutti i 184 Paesi esaminati:

 

– la scarsa assunzione di cereali integrali

– il consumo eccessivo di riso e grano raffinati

– mangiare troppa carne lavorata

 

Anche i troppi succhi di frutta e il consumo insufficiente di verdure non amidacee, noci o semi hanno contribuito a incrementare i casi ma con un impatto minore.

Il diabete si combatte a tavola

«Il nostro studio suggerisce che a livello globale è la scarsa qualità dei carboidrati uno dei principali fattori che determinano i casi di diabete di tipo 2 attribuibili a una cattiva alimentazione. I nostri risultati evidenziano aree critiche su cui concentrarsi per migliorare la dieta e ridurre il peso devastante del diabete» afferma l’autore senior dello studio, Dariush Mozaffarian

Il 70 per cento dei casi di diabete di tipo 2 sono imputabili a una cattiva alimentazione

Diabete e cattiva alimentazione, sono i giovani più a rischio

Polonia e Russia registrano il maggior numero di casi

L’analisi dei dati ha evidenziato che una cattiva alimentazione causa, a livello globale, una percentuale maggiore di casi di diabete di tipo 2 negli uomini rispetto alle donne, negli adulti più giovani rispetto a quelli più anziani e nei residenti delle aree urbane rispetto a quelle rurali.

 

 

L’Europa centrale e orientale e l’Asia centrale – in particolare in Polonia e Russia, dove le diete tendono a essere ricche di carne rossa, lavorata e patate – registrato il maggior numero di casi. L’incidenza è levata anche in America Latina e nei Caraibi, soprattutto in Colombia e Messico, a causa del grande consumo di bevande zuccherate, carni lavorate e scarsa assunzione di cereali integrali. È l’Asia meridionale la più virtuosa. Sono India, Nigeria ed Etiopia ad avere il minor numero di casi di diabete di tipo 2 legato a una cattiva alimentazione.

 

Leggi un’altra notizia che parla di alimentazione nella sezione Top News.

Foto: Unsplash