Curcumina e yogurt, un binomio più che vincente

8 aprile 2023

Curcumina e yogurt, un binomio più che vincente

Curcumina

La curcumina è un pigmento bioattivo che conferisce il colore giallo alla curcuma. Diversi studi hanno dimostrato che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Aiuta a inibire la crescita di batteri e funghi e può essere in grado di rafforzare il sistema immunitario. Per questo è utile colorare di giallo i nostri piatti.

 

«La curcumina ha effetti antimicrobici, antinfiammatori e di rafforzamento immunitario. Tuttavia, è insolubile in acqua e questo è uno dei motivi principali per cui il nostro corpo non è in grado di assorbirne quantità sufficienti. Nel nostro studio volevamo, quindi, capire se fosse possibile creare un prodotto lattiero-caseario contenente curcumina in una forma biodisponibile. Ma che fosse anche di interesse per il consumatore» spiega Magdalena Buniowska-Olejnik, prima autrice dello studio pubblicato su Frontiers in Nutrition.

Dalla ricerca uno yogurt dalle mille proprietà

curcumina in una forma biodisponibile

I ricercatori dell’Institute of Food Technology and Nutrition dell’University of Rzeszow in Polonia, hanno sviluppato uno yogurt probiotico contenente una forma di curcumina altamente purificata. Una forma in grado di sciogliersi bene in acqua e di essere facilmente assorbita dall’organismo. Lo hanno, quindi, confrontato con uno yogurt contenente un estratto standard di curcuma per vedere quanto fosse efficace nell’inibire la crescita di lieviti, funghi e batteri in un periodo di 28 giorni, valutando anche colore e gusto.

 

«Il  ‘nostro’ yogurt, rosso, dal sapore dolce e cremoso, ha rilevato maggiori capacità di inibire la crescita di lieviti, funghi e batteri. Non solo, è rimasto stabile fino alla fine dei 28 giorni di conservazione in frigorifero, mantenendo i livelli raccomandati di fermenti lattici. Lo yogurt contenente l’estratto di curcuma si è dimostrato leggermente migliore per omogeneità. Tuttavia, il sapore è risultato amaro e si è deteriorato dopo la prima settimana in frigorifero» ha concluso Magdalena Buniowska-Olejnik

 

I ricercatori intendono studiare gli effetti della curcumina in altri prodotti lattiero-caseari. Soprattutto quelli in cui le sue proprietà antimicrobiche possono prolungare la durata di conservazione dei prodotti o ridurre significativamente il rischio di crescita incontrollata di lieviti e muffe.

Foto: Pixabay