Basta bugie ai figli, lo dice uno studio

21 febbraio 2024

Basta bugie ai figli, lo dice uno studio

Basta bugie ai figli, lo dice uno studio

Non esistono bugie innocue. Una bugia è una bugia. E se a dirla è un genitore, magari per ‘spronare’ a fin di bene il proprio figlio, mentire può diventare un boomerang letale. Un nuovo studio della Nanyang Technological University suggerisce che i bambini a cui vengono raccontate bugie, soprattutto strumentali, dette per incoraggiare cambiamenti comportamentali, hanno maggiori probabilità di mentire ai loro genitori.

 

I ricercatori hanno scoperto che anche le bugie ‘bianche’, quelle dette a fin di bene, pronunciate per instillare emozioni positive nei bambini, potrebbero renderli più propensi a mentire. Ma, a differenza della menzogna strumentale, questo effetto si manifesta solo quando i ragazzi sanno di essere stati ingannati.

I risultati, pubblicati su Journal of Experimental Child Psychology , fanno luce su come i bambini elaborano i diversi tipi di bugie dei genitori durante l’infanzia.

Le bugie dei genitori influiscono sulla ‘disonestà’ nei bambini

«Il nostro studio mostra – spiega Setoh Peipei, uno degli Autori – che l’effetto delle bugie bianche è presente solo nei bambini che sanno di essere stati ingannati. Questo suggerisce che il modo in cui i bambini sviluppano a loro volta comportamenti ‘di menzogna’ potrebbe dipendere da come comprendono ed elaborano i diversi tipi di bugie che vengono loro raccontate. I genitori sono esempi di vita fondamentali e l’attitudine a mentire potrebbe incoraggiare indirettamente i bambini a farlo. E non importa se lo si fa a fin di bene».

Bugie

Anche le bugie dette a fin di bene sono bugie

Per esaminare in che modo le bugie dei genitori influiscono sulla ‘disonestà’ nei bambini, i ricercatori hanno intervistato ragazzi dagli 11 ai 12 anni e uno dei loro genitori. Il team ha scelto questa fascia di età perché è quella in cui si sviluppa e affina maggiormente la capacità di mentire.

L’analisi dei dati dimostra che più ai bambini vengono raccontate bugie strumentali, maggiore la probabilità che possono mentire ai loro genitori. Un dato che non sorprende visto che i ragazzi crescono seguendo gli esempi di chi hanno vicino.

Una bugia può mettere a dura prova la relazione genitore-figlio

I ricercatori affermano, inoltre, che i bambini esposti a questo tipo di bugie potrebbero imparare che queste sono efficaci per raggiungere un determinato scopo e, soprattutto, per socializzare. Un dato altrettanto significativo è la natura spesso coercitiva delle bugie strumentali. Capaci di dare origine a sentimenti negativi nei bambini, e di mettere a dura prova la relazione genitore-figlio.

 

Ma anche quando si trattava di bugie innocenti, i bambini rimangono più propensi a mentire ai loro genitori. Non solo. Quando l’esposizione alle bugie bianche è abbinata alla consapevolezza di essere stati ingannati, i bambini iniziano a mentire ancora di più. E, dato davvero significativo, utilizzano le bugie per cercare di ottenere ciò che vogliono.

Foto: Pixabay, Unsplash